Skip to topic | Skip to bottom
Home

NIR
NIR.CaratteristicheGeneralir1.9 - 28 Mar 2009 - 01:18 - MonicaPalmiranitopic end

Start of topic | Skip to actions

Caratteristiche degli standard giuridici

Formato aperto

blah blah

Contenuto originale e aggiuntivo

blah blah

Document oriented vs. Data oriented

Gli standard giuridici devono occuparsi di preservare nel tempo l'inalterabilità del documento, possibilmente lasciando inalterata la valenza giuridica. Per fare questo gli standard di formato documentale dei documenti giuridici deve sempre più essere basato sul principio document oriented piuttosto che data oriented. In altre parole lo standard XML giuridico non serve come modello dati di interscambio, ma bensì come forma neutra, aperta, documentata per esprimere nella sua interezza il documento giuridico dotato delle proprie specifiche valenze di legalità, autorevolezza, inalterabilità.

Gli standard NIR hanno modellato le DTD seguendo questo principio ossia ponendo l'accento sulla modellazione e rappresentazione del documento giuridico come un patrimonio indivisibile e portatore di molte conoscenze giuridiche.

Descrittivo e prescrittivo

Gli standard giuridici devono contemperare due anime: * la prescrittività * la descrittività.

Con prescrittività intendiamo la proprietà di una DTD o XML-schema di imporre, tramite la propria grammatica, regole compositive dell'atto che influiscono sull'esito finale del documento stesso (es. tutti i commi devono essere numerati).

Con descrittività intendiamo la proprietà di una DTD o XML-schema di essere sufficientemente descrittiva della struttura e della semantica del documento tali da poter essere compresi con una lettura semplice da parte di un utente finale.

NIR bilancia sapientemente questi due ingredienti fornendo una "gabbia" a maglie larghe per i documenti malformati e una "impalcatura" piuttosto rigorosa per i documenti ben redatti. Nel contempo non si trascura l'espressività dei tag che evocano terminologicamente la funzione della parte di testo marcata (es. preambolo).

Preservare l’inalterabilità del testo giuridico

L’inalterabilità del testo giuridico nel tempo è una prerogativa essenziale per la conservazione nel tempo non solo del contenuto informativo ma anche della valenza legale del testo. Caratteristica quindi precipua dello standard XML giuridico è di inserire strutture tecniche idonee per consentire il tracciamento di ogni azione di arricchimento del testo effettuata da soggetti diversi dall'autore. Questo è un elemento essenziale altrimenti nel tempo si potrebbe perdere la divisione fra ciò che è autoriale ossia approvato dall'organo legittimato da poteri normativi e ciò che invece è editoriale ossia inserito successivamente.

L'attenzione si accentua quando l'azione di editoriale si unisce ad un'azione interpretativa del testo giuridico, dando origine a diverse possibili soluzioni tutte legittime. In questo caso il tracciamento puntale (autore, data) delle parti aggiunte è essenziale per preservare la valenza giuridica del documento nel tempo.

Altri aspetti di archivistica possono essere aggiunti al livello di marcatura XML per rafforzare questo concetto.

Separare i metadati dal contenuto

Separare tutto ciò che è contenuto da quanto invece apposto in un secondo tempo da altri attori (documentalisti, database, applicazioni, protocolli, processi di pubblicazione, etc.) è un elemento essenziale di preservazione della fonte cognitiva del diritto.

I metadati prodotti dai sistemi informatici o dagli applicativi devono essere chiaramente identificabili e facilmente removibili dal contenuto in senso stretto.

Distinguere le parti presentazionali

Separare chiaramente la parte presentazionale (layout desiderato a stampa, in gazzetta, sul web, via telefono, etc.) dal contenuto è indice di pulizia, trasparenza e perdurabilità nel tempo del documento giuridico.

Nel contempo occorre distinguere nel caso un aspetto presentazionale che nasconde un significato semantico-giuridico espresso solamente attraverso layout. E' in caso dei grassetti in un testo coordinato che indicano un inserimento del testo. Questo uso del grassetto cela l'intenzione del redattore di comunicare un'informazione giuridica di maggior rilievo ossia di porre in evidenza le nuove integrazioni apportate al testo.

In questo caso il lato presentazionale cede il posto al valore semantico-giuridico e solo in un secondo tempo verrà trasposto nella visualizzazione di caratteri grassetto.

Non è semplice quindi distinguere ad una prima analisi ciò che chiaramente è accessorio alla presentazione del documento (es. lo stile della Gazzetta Ufficiale di pubblicare su due colonne parallele) e ciò che invece nasconde un significato giuridico mascherato da un layout grafico (es. il numero di riga nei disegni di legge).

-- CaterinaLupo - 15 Dec 2008

  • Set ALLOWTOPICVIEW =
  • Set ALLOWTOPICCHANGE =

to top

You are here: NIR > LineeGuidaMarcaturaNIR > CaratteristicheGenerali

to top

Copyright © Fabio Vitali 2018 Last update of CaratteristicheGenerali on 28 Mar 2009 - 01:18 by MonicaPalmirani