Skip to topic | Skip to bottom
Home

NIR
NIR.IntroduzioneDocumentor1.18 - 06 Oct 2009 - 22:30 - FabioVitalitopic end

Start of topic | Skip to actions

1 Introduzione

Premessa

Le linee guida per la marcatura degli atti normativi forniscono le informazioni necessarie a consentire l'applicazione degli standard per la marcatura in XML degli atti normativi e per la loro univoca identificazione tramite URI, secondo le versioni aggiornate degli standard inizialmente emanati con le circolari AIPA n. 35 " identificazione... " e n. 40 - "formato per la ..." .. Tali standard sono stati concepiti al fine di definire un formato aperto per la rappresentazione del contenuto e delle altre informazioni necessarie a consentire l'automazione dei processi di produzione, pubblicazione e gestione del ciclo di vita dei provvedimenti normativi. In considerazione della pluralità di soggetti che nell'attuale ordinamento sono dotati di poteri normativi o regolamentari, l'adozione generalizzata di tale formato consentirà di rendere disponibile ai cittadini l'intero corpus normativo e regolamentare costituendo una base documentale distribuita ma omogenea derivante dall'unione degli atti che ciascuna autorità emittente pubblicherà sul proprio sito, limitatamente ai provvedimenti di propria diretta competenza. Evidentemente la realizzazione di un tale modello richiede un impegno iniziale non trascurabile da parte delle amministrazioni derivante, come per ogni intervento di innovazione, dagli inevitabili impatti organizzativi. Tale impegno va però valutato in relazione ai benefici derivanti dall'adozione degli standard che non si limitano ad assicurare una migliore qualità dei servizi che ciascuna amministrazione sarà in grado di erogare, ma anche a consentire la semplificazione e razionalizzazione delle complesse attività legate alla produzione, pubblicazione e gestione del ciclo di vita degli atti normativi. Allo scopo di ridurre gli impatti per le amministrazioni, il CNIPA ha promosso lo sviluppo di sistemi opensource a supporto della conduzione dei processi interni,per il drafting, il consolidamento e la pubblicazione sul web, che costituiscono un "kit" riutilizzabile e personalizzabile in funzione delle specifiche esigenze.

Generalità sugli standard internet di riferimento

Uniform Resource Identifier (URI)

Extensible Mark-up Language (XML)

Lo standard NormeInRete? utilizza in maniera sistematica e uniforme gli standard internazionali che appartengono alla cosiddetta famiglia XML. Questi standard, promossi dal World Wide Web Consortium (W3C) sono esattamente:
  • Extensible Markup Language (XML), http://www.w3.org/TR/2008/REC-xml-20081126/, è un metalinguaggio di markup utilizzabile per generare vocabolari di markup specifici per classi di documenti omogenei. Derivato da SGML, il formato XML è di grandissima diffusione e universalmente adottato in un’ampia varietà di contesti e situazioni.
  • Document Type Definition (DTD) [ I DTD sono definiti e descritti nello stesso documento che introduce XML. ] è un linguaggio per definire grammatiche per documenti XML. Un DTD permette dunque di specificare il vocabolario e le regole strutturali che determinano la correttezza (detta validità) di un documento XML rispetto alla grammatica data.
  • XML Schema (XSD), http://www.w3.org/TR/xmlschema-1/, è anche esso un linguaggio per definire grammatiche per documenti XML. Più recente e più ricco espressivamente di DTD, ha per contro schemi notevolmente più prolissi e difficili da leggere, a tal punto da richiedere strumenti grafici appositi per comprenderli.
  • Extensible Stylesheet Language (XSLT), http://www.w3.org/TR/xslt20/, è un linguaggio per definire trasformazioni tra documenti XML. L’uso più frequente, per trasformare un documento XML in un documento HTML o in un documento PDF (per il tramite del linguaggio XSL-FO), non impedisce di considerare anche trasformazioni arbitrarie da un qualunque formato XML ad un qualunque altro per mezzo di regole.

Genesi degli standard italiani per i documenti giuridici e contesto internazionale

Finalità del documento e destinatari

Le linee guida si rivolgono quindi prioritariamente alle Pubbliche amministrazioni, centrali e locali, e specificatamente agli uffici legislativi e ai servizi informatici che si occupano della gestione delle raccolte documentali e della loro pubblicazione sul web, ma anche all'editoria privata che, in attuazione della direttiva UE sul riuso dei dati pubblici a scopo commerciale, possono disporre di informazioni di base di qualità per realizzare servizi a valore aggiunto, anche a scopo commerciale. Il documento è organizzato in diversi percorsi di lettura : .........

-- CaterinaLupo - 07 Jan 2009

  • Set ALLOWTOPICVIEW =
  • Set ALLOWTOPICCHANGE =

to top

You are here: NIR > LineeGuidaMarcaturaNIR > IntroduzioneDocumento

to top

Copyright © Fabio Vitali 2018 Last update of IntroduzioneDocumento on 06 Oct 2009 - 22:30 by FabioVitali