Skip to topic | Skip to bottom
Home

NIR
NIR.TipologiaAttir1.24 - 28 Mar 2009 - 00:15 - MonicaPalmiranitopic end

Start of topic | Skip to actions

2.1 Tipologia delle fonti del diritto in NIR

Gli standard NIR nascono con lo scopo di marcare in XML le fonti normative primarie e secondarie del diritto italiano sia esse statali che regionali, anche se occorre precisare che l'impianto contiene tutte le strutture tecniche e semantiche, specie nella versione DTD2.2, per poter marcare anche documenti normativi di grado inferiore come comunicazioni, circolari, provvedimenti, rettorali, regolamenti comunali e altri ancora.

Le esperienze su collezioni normative comunali piuttosto che di provvedimenti di autorità indipendenti hanno portato a migliorare la flessibilità dello standard fino a consentire la piena marcatura anche di atti non prettamente statali e di natura anche amministrativa.

Con gli standard NIR è possibile marcare sia documenti che seguono le buone norme di redazione degli atti, così come definite nella Circolare 20 aprile 2001 della Presidenza del Consiglio e indirizzate a tutti i Ministeri nei loro uffici legislativi, sia documenti normativi ed amministrativi non ben strutturati.

Per fare questo si è deciso in fase di definizione architetturale degli standard di distinguere due DTD:

  • flessibile - nirloose.dtd - la quale consente di marcare e di validare documenti normativi con strutture poco rigorose (es. leggi che non hanno la numerazione dei commi);
  • ristretta - nirstrict.dtd - la quale consente di marcare e di validare documenti normativi che rispettano larga parte delle regole di legal drafting definite dalla Circolare 2001 o in generale da qualsiasi manuale di buona normazione (es. OLI - Osservatorio Legislativo Interregionale).

Esiste poi a mero titolo didattico anche nirbase.dtd ossia una versione semplificata e ridotta, utile a meri scopi di apprendimento o per la marcatura di atti normativi molto semplici.

2.2 Tipi di modelli

Le dtd NIR definiscono degli schemi (modelli) di base per le più importanti tipologie di atti normativi primari, secondari e i residuali.

Questo meccanismo è garantito assegnando al tag immediatamente figlio della radice (root) il nome del tipo di documento (modello). In questo modo si riesce ad attribuire per ogni tipologia di documento normativo una struttura adeguata ed eventualmente anche delle regole redazionali consone al tipo di fonte normativa. Si è inoltre inteso dotare il documento marcato XML di una sua immediata leggibilità sin dalle prime line del codice.

I tipi di modelli definiti da NIR sono:

Normativa costituzionale

  • Legge costituzionale (LeggeCostituzionale?)

Normativa primaria

  • Legge ordinaria (Legge)
  • Decreto legge (DecretoLegge?)
  • Decreto legislativo (DecretoLegislativo?)
  • Legge Regionale (LeggeRegionale?)

Normativa secondaria

  • Decreto del Presidente della Repubblica numerato (Dpr)
  • Decreto del Presidente della Repubblica non numerato (DprNN?)
  • Regio decreto (RegioDecreto?)
  • Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri numerato (Dpcm)
  • Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri non numerato (DpcmNN?)
  • Decreto ministeriale numerato (DecretoMinisteriale?)
  • Decreto ministeriale non numerato (DecretoMinisterialeNN?)
  • Atto di Authority (AttoDiAuthority?)

Per rendere possibile anche la marcatura di atti atipici si sono inseriti altri tre modelli a struttura flessibile:

  • Comunicato - per marcare i comunicati della Gazzetta Ufficiale;
  • DocArticolato? - documento atipico ma dotato di una struttura organizzata in articolato;
  • DocumentoNIR? - documento atipico non strutturato;
  • SemiArticolato? - documento atipico dotato di una struttura semi articolata ossia mista.

L'elencazione precedente non è da intendersi esaustiva ma piuttosto esemplificativa per macro categorie, così se ci troviamo a marcare un decreto luogoteneziale ci si appoggerà al modello di decreto ministeriale che risulta per analogia il più affine, così se abbiamo un regio decreto legge utilizzeremo la categoria decreto legge.

I modelli quindi definiscono più che un elenco completo una mappa di schemi di documento, catalogati secondo le maggiori classi delle fonti del diritto, eleggendo per ogni macro-classe un rappresentante dal quale il modello deriva il nome.

-- MonicaPalmirani - 12 Feb 2009

  • Set ALLOWTOPICVIEW =
  • Set ALLOWTOPICCHANGE =

to top

You are here: NIR > LineeGuidaMarcaturaNIR > TipologiaAtti

to top

Copyright © Fabio Vitali 2018 Last update of TipologiaAtti on 28 Mar 2009 - 00:15 by MonicaPalmirani