Skip to topic | Skip to bottom
Home

NIR
NIR.ToolDiNIRr1.28 - 11 Feb 2009 - 17:49 - EnricoFrancesconitopic end

Start of topic | Skip to actions
-- EnricoFrancesconi - 17 Jan 2009
  • Set ALLOWTOPICVIEW =
  • Set ALLOWTOPICCHANGE =

Al fine di rendere più semplice l'adozione degli standard NormeInRete? è stato sviluppato un insieme di strumenti automatici di analisi testuale (parser) e specifici editor capaci di adeguare documenti nuovi e pre-esistenti a tali standard e di fornire funzionalità specifiche per la redazione (drafting) di provvedimenti normativi.

Parser e Editor

Una famiglia di strumenti capaci di gestire sia la struttura formale che la semantica di provvedimenti normativi secondo gli standard NormeInRete è stata sviluppata da ITTIG-CNR. Tale famiglia è composta dai seguenti moduli:

  1. xmLegesLinker , un analizzatore testuale (parser) sviluppato per individuare i riferimenti normativo in un testo e di descriverli mediante lo standard URN-NIR;
  2. xmLegesMarker , un analizzatore della struttura di un documento sviluppato per rendere automatica (o semi-automatica) la rappresentazione XML-NIR di un provvedimento normativo;
  3. xmLegesClassifier un classificatore automatico di disposizioni normative secondo lo schema di previsto dallo standard NormeInRete;
  4. xmLegesExtractor un estrattore automatico degli argomenti delle disposizioni (Bartolini et al., 2004b).
  5. xmLegesEditor , un editor visuale, che integra i precedenti moduli ed è capace di fornire strumenti di drafting legislativo secondo gli standard NormeInRete?.

xmLegesEditor in particolare rappresenta una soluzione orientata al migliore compromesso fra un ambiente user-friendly che nasconda le specifiche XML all'utente finale, e tuttavia gli fornisca la necessaria flessibilità ed estensibilità nello sfruttamento delle potenzialità offerte dall'uso di XML

Un aspetto che caratterizza xmLegesEditor rispetto ad altri editor XML è rappresentato dalla capacità di eseguire operazioni valide, tali da preservare per ciascuna modifica la conformità del documento alla struttura definita negli standard. Contrariamente ad altri editori, non è pertanto necessaria la validazione finale del documento.

xmLegesEditor contiene tre principali classi di funzionalità legate rispettivamente a) alla conversione di documenti, b) alla redazione di nuovi testi normativi, c) alla gestione del testo di una proposta di legge.

  1. Conversione di documenti - Per la conversione di documenti redatti in altri ambienti, l’editore fornisce le seguenti funzionalità principali:
    • importazione e conversione automatica in XML-NIR di testi normativi prodotti in altri formati (Microsoft Word, Txt, Html, Pdf), sia di tipo articolato che non;
    • importazione e conversione automatica di allegati (articolati e non) e note;
    • impostazione automatica di alcuni metadati (nome uniforme, pubblicazione, ecc.);
    • visualizzazione del testo e della struttura del documento, con sincronizzazione dei pannelli;
    • ausili all'integrazione e/o alla correzione della marcatura automatica (riunione e divisione di partizioni, promozione e riduzione di partizioni, taglia, copia, incolla o sposta di parti di testo, marcatura di tabelle);
    • funzioni per l'inserimento di elementi tipografici particolari (grassetto, corsivo, sottolineato, apice e pedice, giustificazioni del testo) non già associati all'elemento;
    • annullamento o ripristino delle operazioni effettuate;
    • analisi automatica dei riferimenti normativi e loro trasformazione in collegamenti ipertestuali;
    • integrazione e/o correzione della marcatura automatica dei riferimenti attraverso specifici moduli di guida;
    • collegamento al portale di NormeInRete? per il recupero dei provvedimenti referenziati;
    • inserimento di note aggiuntive e di altri annessi;
    • inserimento e/o correzione guidata degli attributi degli elementi della struttura;
    • inserimento attraverso moduli guida dei metadati generali dell'atto;
    • integrazione e/o correzione guidata del nome uniforme (URN) del documento;
    • visualizzazione ed esportazione del documento nei formati PDF e HTML;
    • visualizzazione selettiva in pannelli separati e sincronizzati di parti significative del documento (riferimenti, note);
    • salvataggio o abbandono del documento marcato.
  2. Redazione di nuovi testi normativi - Per la redazione di nuovi testi normativi, xmLeges-Editor fornisce le seguenti funzionalità specifiche:
    • caricamento del modello di documento specifico;
    • funzioni di inserimento contestuale delle partizioni di vario livello o di altri elementi;
    • numerazione automatica delle partizioni secondo le regole di drafting;
    • ausili alla movimentazione del testo e delle partizioni (taglia, copia, incolla, muovi, sposta su, sposta giù, promuovi e riduci), operando indifferentemente sul pannello di testo o di struttura;
    • rinumerazione automatica delle partizioni a seguito di movimentazioni;
    • inserimento di rinvii interni con semplice puntamento alla partizione referenziata, con costruzione automatica del testo della citazione;
    • aggiornamento automatico dei rinvii interni e della loro citazione a seguito di spostamenti;
    • inserimento guidato di riferimenti esterni, costruzione del testo del rinvio e calcolo del nome uniforme identificativo dell'atto referenziato;
    • inserimento amichevole di tabelle, liste e note di redazione, nonché di caratteristiche tipografiche (grassetto, corsivo, sottolineato, apice e pedice, giustificazioni del testo);
    • funzioni di ricerca e sostituzione di stringhe di caratteri (trova e sostituisci);
    • inserimento guidato delle date;
    • inserimento facilitato di parti di altri documenti già marcati (es. preambolo, gruppi di articoli, ecc.).
  3. Gestione del testo di una proposta di legge - Per la gestione del testo di una proposta di legge (disegno o progetto) durante l’iter parlamentare, l’editore fornisce le seguenti funzionalità prototipali:
    • importazione e marcatura di una proposta di legge già redatta ovvero redazione ex novo;
    • messa in evidenza nel pannello di testo delle modifiche (parti soppresse o inserite) apportate dagli emendamenti in una particolare fase;
    • produzione automatica del "testo a fronte" fra le versioni relative a due fasi adiacenti;
    • produzione del testo approvato in ciascuna fase;
    • produzione di stampati in PDF e di pagine HTML;
    • generazione automatica degli emendamenti sulla base delle modifiche apportate al testo.

Risolutore

Per Risolutore si intende, in questo contesto, un servizio Web capace di fornire la localizzazione fisica delle copie di un atto identificato mediante una specifica URN. ll servizio di risoluzione offre tipicamente 2 principali servizi:

  1. supporto per la costruzione delle URN
  2. accesso alla collocazione di rete dei nomi uniformi (URN → URLs)

Il servizio di risoluzione può essere centralizzato o distribuito. Un servizio centralizzato è attualmente disponibile presso il dominio www.normeinrete.it .

Riguardo al punto 1 , il servizio utilizza il “Registro delle Autorità” contenente la denominazione ufficiale delle autorità emittenti di un provvedimento, i periodi validità di tali denominazioni e delle strutture interne, le relazioni fra esse e le varianti di tali denominazioni. Sulla base di tali informazioni il servizio fornisce supporto alla costruzione delle URN poiché:

  • rappresenta la base del processo di normalizzazione: consente infatti di ottenere il nome ufficiale normalizzato delle autorità emittenti alla data di pubblicazione dell'atto
  • corregge eventuali errori nella URN: per esempio la seguente URN urn:nir:ministero.finanze:decreto:2002-09-26 viene corretta con la seguente urn:nir:ministero.economia.finanze:decreto:2002-09-26 poiché alla data di approvazione dell'atto la denominazione corretta dell'autorità emittente è ministero.economia.finanze

La logica di normalizzazione si basa su un processo iterativo di confronti, che combinano le informazioni relative alla data del provvedimento, con insiemi parziali ottenuti mascherando progressivamente a rotazione, in caso di fallimento, i termini del nome dell'autorità.

Riguardo al punto 2. il servizio fornisce accesso al “Catalogo delle Norme”, una banca dati contenente informazioni sulla collocazione di rete dei documenti identificati da un particolare nome uniforme, nonché ulteriori informazioni sul documento (classificazione, data di pubblicazione dell'atto, ecc.).

I principi di risoluzione sono illustrati nella in Fig. 1

* Illustrazione 1: Servizio di Risoluzione:
schema servizio risoluzione

mentre nella Fig. 2 è illustrato un esempio di risposta del risolutore NormeInRete, nella quale sono restituite due copie dello stesso atto (identificate dalla stessa URN), localizzate in due siti diversi (presso la Corte Suprema di Cassazione e presso il Parlamento). Il servizio di recupero di un documento presso il sito NormeInRete può essere invocato mediante una chiamata al risolutore nella forma:

http://www.normeinrete.it/cgi-bin/N2Ln?[URN-del-provvedimento]

es: http://www.nir.it/cgi-bin/N2Ln?urn:nir:stato:decreto.legislativo:1997-08-28;281


to top

I Attachment sort Action Size Date Who Comment
nir.jpg manage 61.1 K 22 Jan 2009 - 12:07 PierLuigiSpinosa schema servizio risoluzione

You are here: NIR > LineeGuidaMarcaturaNIR > ToolDiNIR

to top

Copyright © Fabio Vitali 2018 Last update of ToolDiNIR on 11 Feb 2009 - 17:49 by EnricoFrancesconi